Debutta anche ad Imperia la "Carta della Famiglia"

La card consentirà di beneficiare di sconti e riduzioni tariffarie sull’acquisto di beni e servizi concessi da una serie di enti pubblici e soggetti privati aderenti all’iniziativa.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Imperia. Debutta anche ad Imperia la Carta della famiglia, una card per ottenere sconti su molti beni e servizi: dagli alimentari ai medicinali, passando per le bollette di luce e acqua, soggiorni in hotel e corsi di formazione. Istituita dalla Legge di bilancio del 2016, la tessera è ora una realtà grazie al decreto attuativo (D.M. 20 settembre 2017).

A partire dal corrente mese la potranno richiedere anche al Comune di Imperia, presso lo Sportello di Cittadinanza di Piazza Dante n. 4 - III Piano, tutte le famiglie residenti con almeno tre figli minori e Isee fino a 30.000,00 euro. Il genitore che farà domanda, ne diventerà formalmente titolare. Si tratta di un tesserino cartaceo con validità biennale.

La card consentirà di beneficiare di sconti e riduzioni tariffarie sull’acquisto di beni e servizi concessi da una serie di enti pubblici e soggetti privati aderenti all’iniziativa.

«La Carta della famiglia – precisano i tecnici ministeriali - non va confusa con la social card, che invece è una carta acquisti».

Le riduzioni saranno attivate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, ma anche da Regioni ed enti locali, stipulando convenzioni con soggetti pubblici e aziende. Le numerose agevolazioni previste coprono le principali aree di spesa di una famiglia-tipo. Un paniere ricco di beni e servizi che comprende, per citarne alcuni: alimentari, prodotti per l’igiene personale e della casa, libri e sussidi didattici, farmaci, abbigliamento, bollette delle utenze domestiche, tassa rifiuti, biglietti dei mezzi pubblici, accesso a musei e spettacoli, iscrizioni a centri sportivi ma anche soggiorni in alberghi, ingressi al ristorante, corsi d’istruzione e formazione professionale. I benefici si potranno ottenere esibendo la tessera insieme a un documento d’identità valido.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci