Dalla terra al piatto, “La Gastronomica” di Pietra Ligure racconta la Liguria

Confermata la collaborazione con Slow Food e la condivisione dei valori che ispirano il sodalizio fondato da Carlin Petrini.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Pietra Ligure. Raccontare e promuovere un territorio attraverso la sua cucina, i suoi prodotti, la sua gente, la sua storia enogastronomica: è la filosofia della Gastronomica, storico appuntamento con i piatti della cucina tradizionale ligure che anche quest’anno porterà nel centro storico di Pietra Ligure il 31 agosto e il primo settembre oltre 40 cuochi a rappresentare tutta la Liguria.

Confermata la collaborazione con Slow Food e la condivisione dei valori che ispirano il sodalizio fondato da Carlin Petrini. Grazie al successo riscosso dalle antiche ricette ritrovate e riproposte negli anni scorsi dalla Gastronomica, anche quest’anno si punterà molto alla valorizzazione degli antichi sapori che così antichi poi non sono.

«Il settore del turismo enogastronomico è in forte crescita in tutta Italia, noi ci abbiamo sempre creduto e oggi la Gastronomica è diventata un punto di riferimento per il territorio non solo della Val Maremola ma dell’intera Liguria. La formula innovativa, coinvolgente anche per i locali pubblici, fa sì che questa manifestazione non possa venire scambiata con una classica sagra, ma sia un vero e proprio percorso di scoperta di quello che il nostro territorio, e la Liguria più in generale, ha da offrire, tanto più che viene organizzata a fine estate, tentando così di allungare la stagione», commenta l’assessore al Turismo Daniele Rembado.

Numerose le novità di quest’anno, a cominciare dall’ampliamento del progetto di rete, che coinvolgerà attivamente non solo i ristoratori, ma anche i produttori, agricoltori e trasformatori locali.

Tutto parte dalla terra e arriva sulla tavola. Ed è proprio a tavola che si possono fare piccoli e grandi cambiamenti. Per questo sarà allestita un’area che porterà in Piazza la biodiversità degli orti, dei frutteti, delle fasce, degli uliveti, con un programma che unirà cultura, intrattenimento e promozione.

I piatti presentati durante la Gastronomica saranno creati in sinergia dai cuochi e dai produttori, diventando un vero e proprio racconto del territorio pietrese, della Val Maremola e del suo entroterra, fino a Calizzano e Bardineto.

L’evento sarà inoltre l’occasione per lanciare i percorsi escursionistici che uniranno il piacere dell’esperienza enogastronomica alla scoperta del nostro meraviglioso territorio: i visitatori potranno prenotarsi per raccogliere le olive e portarsi a casa il proprio olio, imparare a fare il formaggio, andare per boschi centenari alla ricerca di funghi porcini, percorrere lunghi sentieri e fare tappe gustose negli agriturismi.

Non mancheranno, come sempre, i talk show e gli incontri con i protagonisti dell’enogastronomia ligure.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci