Dalla Regione Liguria 400 milioni per il dissesto idrogeologico

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Liguria. Il cento per cento dei comuni liguri è a rischio idrogeologico. Di fatto è a rischio tutta l’Italia, con il 91% dei comuni, secondo l’ultimo rapporto biennale dell’Ispra. E proprio l’intervento contro il dissesto idrogeologico è uno degli ambiti finanziabili attraverso il Recovery Fund. Per accedere al fondo, i singoli stati devono presentare un Piano nazionale di ripresa e resilienza. In quest’ottica, la Regione ha comunicato un elenco di interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico per ottenere finanziamenti spalmati tra il 2021 fino al 2026, per un totale di quasi 400 milioni.

In provincia di Savona:

  • A Ceriale, messa in sicurezza del rio San Rocco (il Comune sta avviando la progettazione definitiva), per quasi 5 milioni;
  • A Savona la sistemazione del tratto urbano del torrente Letimbro, per 6 milioni. La sistemazione idraulica del torrente Arroscia per oltre 4 milioni nel centro abitato di Villanova d’Albenga;
  • A Massimino 700 mila euro mezza in sicurezza della frana in località Muraglia;
  • Ad Albenga i lavori ai rii Carendetta e Fasceo per 4 milioni e mezzo;
  • A Bergeggi lavori da oltre 700 euro per la messa in sicurezza del versante Rio del Monte e San Nicolò;
  • A Borghetto Santo Spirito fondi per l’arginatura del Varatella;
  • A Cengio la sistemazione della parete rocciosa a Nord di via Roella da oltre 2 milioni;
  • A Laigueglia interventi sui rii Fasce Grasse e Fossato Vecchio da 600 mila euro;
  • A Quiliano, adeguamento dell Rio Santocosta per 920 mila euro;
  • A Savona, sul rio Molinero per 3 milioni e 684 mila euro.

In provincia di Imperia:

  • torrente Argentina 8 milioni di euro;
  • A Rezzo interventi alla colata detritica di Borghetto di Lavina per 3,7 milioni;
  • A Borgomaro opere in frazione di Ville San Pietro per 2 milioni e 300 mila euro;
  • A Ospedaletti adeguamento della tombinatura a valle di via della Noria fino alla foce. A Riva Ligure messa in sicurezza del rio Pinea-Pertusio per un milione di euro;
  • A Sanremo sistemazione della frana in località La Vesca per 2 milioni e 200 mila euro. A Santo Stefano al Mare intervento sul Rio Torre per 1,3 milioni;
  • A Ventimiglia lavori sul l Roja per oltre 3 milioni;
  • A Pontedassio interventi al torrente Impero in località Santa Lucia per l’accesso in sicurezza di 15 abitazioni, con 1 milione e 225 mila euro;
  • A Pieve di Teco interventi per la frana a Castagnola con 2 milioni e mezzo.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci