Da Cherasco ad Alassio, gemellaggio tra due regioni tra gusto e sapori

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Alassio. Le Langhe possono rappresentare il punto di partenza ideale per un itinerario turistico e culturale completo: non solo vini e colline, ma anche mare, spiagge e chiocciole! Sì perché quest’anno le vacanze non si chiudono il 31 agosto ma il 1° ottobre: dal 28 settembre per 4 giorni nella splendida Cherasco alle porte delle Langhe saremo invasi da turisti nazionali e internazionali pazzi per le Chiocciole!

La 13esima edizione del Festival Noi le ChiamiAMO Chiocciole, ovvero la Chiocciola in Cucina, ci insegnerà tutto quanto ruota intorno al mondo delle chiocciole, dal punto di vista gastronomico ma soprattutto dal lato agricolo, perché l’elicicoltura terrà banco al PalaChiocciola di Cherasco insieme al Presidente dell’ANE Simone Sampò e a tutti gli elicicoltori d’Italia.

Coinvolta anche l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo con la presenza del suo Presidente Silvio Barbero: perché a Cherasco le cose si fanno seguendo un disciplinare che informa e educa questo mondo fino a poco tempo allo sbando.

Ma sarà soprattutto un weekend di delizie enogastronomiche con gli chef di Cherasco, i direttori d’orchestra Francesco Oberto dello stellato Da Francesco* e Paolo Meneguz del FRE di Monforte d’Alba, le Osterie d’Italia selezionate da Slow Food e lo street food a base di chiocciole nelle piazze fuori le mura di Cherasco.

Ma non solo maestri del gourmet nazionale verranno ad assaggiare le delizie locali: arriveranno delegazioni dalla Georgia, dalla Grecia e dal Marocco, e infine dal Libano con la Confraternita dei Padri Maroniti e i loro meravigliosi vini.

DA CHERASCO AD ALASSIO PASSANDO PER IL GUSTO DI UNO STELLATO ECLETTICO

Dagli splendidi vigneti delle Langhe si attraversano gli Appennini Liguri e si arriva alla costa profumata di olivi della Liguria. Un centinaio di chilometri in cui si attraversano due regioni dalle rinomate tradizioni enogastronomiche. E lo sa bene il neo sindaco di Alassio Marco Melgrati che ama entrambe queste due terre confinanti: “Dalle Langhe al mare in un giorno o in un weekend puo’ essere un ottimo modo per vivere un’esperienza diversa. Ci impieghiamo solo un’ora e mezza e possiamo goderci una splendida giornata di mare sulle spiagge della Liguria, una terra affascinante con paesaggi incantevoli.”

Risultato di questo connubio magico si potrà vedere e gustare Giovedì 30 agosto ad Alassio sulla splendida terrazza del ristorante Sun terrace del Diana GH. Questo percorso immaginario prenderà forma gusto e sapore grazie alle mani di 3 chef che il territorio lo esplorano a livello di papille gustative: Francesco Oberto dello stellato Da Francesco* di Cherasco sarà il direttore della perfetta orchestra culinaria del Diana grazie ai solisti Clelia Perlo e Mario Giudici che ogni sera fanno rivivere i palati degli ospiti del Diana e dei turisti di Alassio.

Un mix di sapori e culture che spazierà dalle prelibate chiocciole di Cherasco, sapientemente lavorate da Francesco, che unirà questo ingrediente pregnante della tradizione sabauda all’esotismo del cous cous e zafferano; ai piatti liguri come la tartare di tonno con arance e menta e il flan di capasanta con maionese di corallo e tagliatelle di trombette di Albenga. Piemontesissimi invece i vini metodo classico della nota cantina Cuvage di Acqui Terme che accompagneranno questo viaggio di sapori tra Piemonte e Liguria.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci