Crollo del ponte di Genova, i commissari saranno due

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Genova. "E' stato un incontro costruttivo in cui abbiamo ripreso in mano le fila di tutto il decreto, abbiamo ragionato su quelli che devono essere i poteri del Commissario straordinario e di quello di protezione civile: saranno due figure che si affiancheranno". Lo ha detto il governatore della Liguria Giovanni Toti al termine della riunione a palazzo Chigi, precisando che "resterà il commissario di protezione civile per l'emergenza", incarico che gli appartiene.

"Il commissario per la ricostruzione e della demolizione del ponte - ha aggiunto - si occuperà della parte relativa al ponte, mentre agli enti locali spetta tutto il sistema di sostegno, mantenimento e costruzione della viabilità secondaria: funzioni tipiche degli enti locali che abbiamo rivendicato e che il governo ci ha riconosciuto".

"Credo che nel giro di una decina di giorni dalla pubblicazione in Gazzetta del decreto su Genova, avremo il commissario per la ricostruzione", conclude Toti.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci