Cresce ancora la squadra ligure di Agrichef-Campagna Amica

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Genova. Con la conclusione dei corsi «Agrichef» della Liguria sono stati assegnati i titoli ai cuochi d’agriturismo e ittiturismo liguri. Saranno loro i portavoce della trazione enogastronomica locale, fiore all’occhiello della regione. Ad organizzare i corsi Agrichef è stata Inipa Coldiretti assieme a Terranostra Liguria e sono stati finanziati dalla Regione Liguria attraverso il Fondo Sociale Europeo. Si sono svolti in due sedi distinte per accogliere tutti i partecipanti, sono frutto dell'esigenza di professionalizzare il settore agrituristico, far crescere la qualità nelle strutture ricettive Terranostra Campagna Amica e renderle portavoce dei valori della nostra terra e del nostro mare. Tra i diplomati di questa quattro giorni infatti è anche un gestore di ittiturismo che ha accettato la sfida portando con sé la propria esperienza di cucina di pesce ligure, e dando adito a quel connubio di competenze che ci può essere tra i due tipi di cucina. «Valorizzare i prodotti locali attraverso la cucina tradizionale – afferma il presidente Regionale Terranostra, Marcello Grenna - è un modo per tutelare e far conoscere l’ unicità delle nostre strutture ricettive: i piatti e l’accoglienza che offriamo ci permettono di far vivere realmente il nostro territorio. Ognuno di questi nuovi Agrichef ha una propria individualità ed esperienza che ha condiviso con gli altri durante il corso: ognuno di loro è uscito più arricchito sul piano professionale e, superando le diverse scuole di pensiero, hanno imparato anche a lavorare come squadra». «La figura dell’Agrichef – spiegano il presidente di Coldiretti Liguria, Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa è espressione sia dell’impresa agricola sia del territorio e del suo cibo: un connubio che dà valore alle produzioni e al lavoro dei nostri imprenditori. Con il loro lavoro, le figure uscite da questi corsi, sono diventate dei veri e propri custodi della tradizione culinaria. Il nostro – spiegano - è un patrimonio culturale e gastronomico che va tutelato e insieme dobbiamo scommettere sul nostro territorio e sui nostri prodotti, non scendendo mai a compromessi che rischiano di banalizzarci e farci diventare un’offerta commerciale». Coldiretti Liguria ha voluto ringraziare per l’ospitalità l’agriturismo Olivette (Casarza Ligure) e l’agriturismo Argentea (Arenzano) e gli insegnanti d’eccellenza che si sono susseguiti in questi quattro giorni: vice Presidente Nazionale Terranostra Stefania Grandinetti, la Chef Nadia Ricciardi, la chef della FIC (Federazione Italiana Cuochi) Maria Luisa Lovari e l’esperto enogastronomico Enrico Tournier.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci