Cresce a Genova il fenomeno dell'usura

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Genova. Cresce a Genova il fenomeno dell'usura. Lo denuncia l'arcivescovo Angelo Bagnasco nel suo discorso alla città in occasione della recita del Te Deum.

«Purtroppo tende a crescere la piaga dell'usura: a fine settembre gli interventi erano 154 per un totale di 845.000 euro, il 30% in più rispetto allo scorso anno», ha detto il cardinale parlando dell'impegno della diocesi contro la povertà. Bagnasco ha ricordato che «in questo anno, dai 34 Centri di ascolto vicariali, sono state prese in carico 5.400 persone con un sostegno economico pari a 1.300.000 euro derivanti in gran parte dall'8 per mille».

«Per la prima volta - ha detto - gli uomini che hanno chiesto aiuto hanno superato le donne. Mentre gli stranieri non arrivano al 50%». L'arcivescovo ha ricordato che le richieste riguardano prevalentemente utenze e lavoro e che chi è in difficoltà «rinuncia a cure mediche». La Chiesa ha garantito 450.000 pasti e e messo a disposizione dei senzatetto quasi 300 posti in strutture sia laiche che ecclesiali.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci