Coronavirus, il grido d'allarme delle categorie economiche: "Siamo in ginocchio"

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Savona. Sospensione della tassa sulle insegne pubblicitarie e riduzione della Cosap, del nuovo regolamento comunale sui dehors. Dilazione del pagamento delle tasse comunali con piccole rate spalmate su dieci o dodici mesi l’anno, riduzione dei pedaggi autostradali per i turisti.

Tutte misure richieste per fare fronte, o forse è più corretto dire tamponare i danni dell’emergenza coronavirus che sta già mettendo in ginocchio l’economia del territorio e fatte dalle categorie produttive delle sigle di Confcommercio che riuniscono le sigle di Fipe (Pubblici esercizi), Silb (Locali da ballo), Sib (balneari), Faita (campeggi), Fiavet (agenzie viaggi), Fimaa (agenti immobiliari), Fida (alimentari al dettaglio), Fiva (ambulanti), Federmoda, Figisc (benzinai), Confappi (piccola proprietà immobiliare) e Ascom Savona. Obiettivo primario garantire prima di tutto gli stipendi al personale.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci