Il consiglio regionale ligure ha bocciato il taglio degli stipendi

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Il Consiglio regionale della Liguria ha detto 'no' all'equiparazione degli stipendi dei consiglieri regionali a quello di un sindaco di un Comune come Genova. La proposta era contenuta in un emendamento alla Legge di Stabilità 2020 presentato dalla capogruppo M5S Alice Salvatore ma è stata respinta con 18 voti contrari dell'intero centrodestra e del consigliere del gruppo misto Giovanni Boitano. A favore hanno votato i 10 consiglieri di M5S, Pd, Italia Viva e Linea Condivisa.

Si sarebbe trattato, hanno spiegato i proponenti, di passare dall'attuale stipendio lordo di circa 12.000 euro al mese, pari a 6.000-9.000 euro netti in base alle trattenute (esclusi i rimborsi di 2.200 euro mensili), a circa 7.300 euro lordi (circa 4.500 netti), guadagnati dal sindaco.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci