Civiltà nell'ombra. Gli invisibili di Via Stella

Vigili del fuoco in azione per mancanza di manutenzione e pulizia di tombini.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Nessun riflettore e nessuna eco pubblicitaria per alcuni residenti di Loano, che armati di buona volontà, altruismo e sacchetti, da anni, ripuliscono le aiuole e i marciapiedi da lattine, residui di cibo tombini e cartacce, nei pressi delle loro abitazioni, nella centralissima via Stella.

A questi gesti costanti di premura per la collettività, nessuno ha mai indirizzato encomi o aiuti, eppure oltre al mantenimento dell'ordine di alcuni spazi, il significato di queste iniziative private e volontarie, dovrebbe far riflettere fino all'emulazione.

Una realtà fatta di buone azioni, nel silenzio dell'indifferenza dei più, spesso degli stessi vicini e passanti, che ne rilevano la cura impiegata nel controllare i cespugli e gli angoli più remoti di un'area di intenso transito, ingresso privilegiato per la via del mare, preso in carico da chi non aspira agli onori della cronaca, ma piuttosto insegna, con le azioni quotidiane, quanto ognuno può fare per il rispetto e il bene della città che vive, nell'ombra della civiltà.

Un esempio che troppo spesso non è emulato da altri.

Così è accaduto che per un mozzicone lasciato acceso e gettato nel tombino pieno di immmondizia e cartacce, di fronte all'Istituto Rossello, in Via S. Stella, è scattato l'allarme fra i passanti che hanno avvisato i Vigili del fuoco, per la colonna di fumo che hanno visto innalzarsi dalla strada.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci