Ceriale: Carabinieri sgominano banda di rapinatori

In manette tre giovani tra i 20 e 25 anni, tutti di nazionalità straniera e già conosciuti dalle forze dell'ordine.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

L’indagine interamente condotta dalla Stazione Carabinieri di Ceriale (SV) sotto la direzione del Sost. Proc. Dr.ssa Cristiana Buttiglione, è iniziata nel mese di marzo di quest’anno quando due individui a bordo del treno della tratta Ventimiglia-Genova, in orario serale, rapinavano un passeggero sottraendogli il giaccone e gli effetti personali. I due rapinatori, prima di fuggire, malmenavano la vittima, un pendolare 25 enne di Vado Ligure e scendevano alla stazione di Ceriale (SV). Dopo denuncia del giovane passeggero i Carabinieri analizzavano le telecamere del circuito cittadino sia pubbliche che private. Le immagini consentivano di individuare gli autori ed il loro modus operandi.

Successivamente, una serie di servizi di osservazione sul territorio da parte dei Carabinieri cerialesi permettevamo di identificare un componente di quella verrà poi acclarata essere una gang composta da tre elementi: M.M. già conosciuto dalle forze dell'ordine per precedenti di droga, M.S. senza fissa dimora già noto per reati contro il patrimonio, e A.A. abitante a Ceriale.

Ceriale: Carabinieri sgominano banda di rapinatori: video #2 To see this video you need Javascript to be enabled. Click the image to open the video's page.

Il 3 di maggio veniva commessa un’altra rapina, questa volta a bordo di un autobus di linea tratta Alassio-Finale Ligure in orario notturno, ai danni di un un minorenne di Loano (SV). 3 malviventi lo derubano di una collanina in oro dono della propria nonna. Una volta malmenato dai 3, veniva lasciato dolorante a bordo del mezzo mentre gli autori scendevano nel centro di Ceriale (SV) facendo perdere le proprie tracce.

Le informazioni raccolte dai Carabinieri permettevano ancora una volta di individuare gli ultimi due componenti della banda. Dopo neanche una settimana i Carabinieri di Ceriale eseguivano un fermo di indiziato di delitto nei confronti di un marocchino pregiudicato per reati contro il patrimonio resosi responsabile della rapina commesse sul treno Ventimiglia-Genova e di quella commessa pochi giorni prima sull’autobus di linea. Su di lui venivano poi rinvenuti e sequestrati alcune cover di smartphone asportate giorni addietro ad un giostraio 78enne di Ceriale (SV) che ne aveva denunciato il furto proprio alla caserma dei Carabinieri.

Raccolti tutti gli elementi probatori, su richiesta dei Carabinieri, veniva emessa un’ordinanza di custodia cautelare sui restanti appartenenti alla banda di rapinatori. Ieri ne è stata data esecuzione e gli ultimi componenti sono stati accompagnati nel carcere di Imperia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono in corso indagini per attribuire alla gang ulteriori episodi di delitti perpetrati a bordo di mezzi pubblici nella provincia di Savona.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci