Centri revisioni sequestrati, Roberto Arnaldi: "Ho sempre lavorato con scrupolo, pronto a difendermi"

Rimane aperto l'Ufficio Aci per le pratiche auto

La TUA pubblicità qui. Contattaci

rESTA APERTO IL CENTRO aciAlbenga. Un fulmine a cielo sereno anche per il titolare.

Roberto Arnaldi è il titolare dei tre Centri revisioni per auto e moto sequestrati dalla polizia stradale su ordine della Procura di Savona.Non conosco i dettagli della vicenda – dice Arnaldi – Posso dire che io, come il mio staff, abbiamo sempre lavorato con scrupolo e il massimo impegno. La sicurezza è per noi al primo posto”.

Si dice anche pronto a difendersi da qualunque tipo di accusa Arnaldi che ha dovuto sospendere le tre attività, ma non quelle di Andora e Pietra Ligure compreso l'Ufficio Aci per le disbrighe delle pratiche automobilistiche di tutti i centri.Onestamente non so davvero che cosa dire aggiunge – Spero di poter chiarire al più presto la mia posizione”.

A coordinare l’attività di indagine della polizia stradale è il pm Ubaldo Pelosi, sostituto procuratore della Repubblica di Savona.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci