Cechov all’Ambra di Albenga con gli allievi di Mesiano e Caprile

Pista Kart Indoor Albenga

Albenga. Sabato 8 giugno, alle ore 21,00, presso il Teatro Ambra di Albenga, gli allievi del Corso di Orientamento all'Arte del Teatro diretti da Mario Mesiano e Giorgio Caprile andranno in scena con un libero adattamento, curato da Giorgio Caprile, di sei atti unici del celebre autore russo Anton Cechov: “Gli altri scherzi”, questo il titolo dello spettacolo che vede protagonisti i “Ragazzi” del Teatro Ambra di Albenga.

“Ovviamente il testo è stato rivisto e leggermente modificato” asseriscono Caprile e Mesiano, docenti del Corso “per esigenze logistiche bisogna adattare il testo al numero e alle caratteristiche degli allievi in scena, rimanendo il più possibile fedeli alla storia, resta il fatto che chi assisterà alla rappresentazione passerà sicuramente un paio d’ore di divertimento e spensieratezza”

Questi i nomi degli allievi che con impegno e passione hanno frequentato il Corso di Orientamento all'Arte del Teatro e che saranno in scena sabato: Ilaria Bonanni, Franco Mendicino, Eugenio Badano, Maria Federica Crotti, Giulia De Filippo, Alessia De Michelis, Gabriele Fucà, Katia Gulisano, Letizia Notti, Davide Osti, Gianluigia Rizzo, Fulvio Valle, Rino Cuffaro, Davide Gazzano, Giada Lucarelli, Laura Villa e con Anna Luison.

Usando una battuta cechoviana, la pièce si accende e spegne come un fiammifero intorno ai sei atti unici portati in scena all’Ambra di Albenga. “Natura Enigmatica”, “La corista”, “L’anniversario”, “L’orso”, “La domanda di matrimonio”, “Un nome equino”, Questi i titoli dei singoli atti che vi trasporteranno nel mondo della Russia di fine ottocento di Anton Cechov.

Ingresso a offerta libera Pro Ambra.

Il corso di recitazione, dove sono state apprese le basi necessarie di recitazione, voce e dizione, movimento e improvvisazione, studio del personaggio, incremento della conoscenza e apprendimento sull’arte della recitazione, riprenderà a metà ottobre 2019, ed è aperto a tutti. Un corso base pensato per chi inizia, per chi, per lavoro, è abituato a stare a contatto con gli altri, per chi è timido, per chi è curioso e vuole mettersi in gioco, per chi vuole imparare a parlare in pubblico, per chi vuole conoscere meglio se stesso, per chi è appassionato di teatro.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi