Imperia: caso Matacena, la difesa di Scajola chiede l'assoluzione

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Imperia. L'assoluzione «perché il fatto non sussiste» dell'ex ministro Claudio Scajola è stata chiesta dal suo legale, l'avv. Elisabetta Busuito, a conclusone della sua arringa davanti ai giudici del Tribunale di Reggio Calabria dove l'attuale sindaco di Imperia è imputato di procurata inosservanza della pena in favore di Amedeo Matacena, ex deputato di Forza Italia, latitante in Dubai dopo una condanna definitiva a tre anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa.

Nei confronti di Scajola, il pm, il procuratore aggiunto della Dda reggina Giuseppe Lombardo, ha chiesto la condanna a quattro anni e sei mesi di reclusione. Secondo l'avv. Busuito, Scajola "non avrebbe mai operato" per aiutare Matacena a sottrarsi alla legge attraverso una rete di fiancheggiatori nel tentativo di fargli raggiungere Beirut dopo la permanenza a Dubai. Il processo riprenderà lunedì prossimo, quando interverranno i difensori degli altri imputati. La sentenza è prevista entro la prima metà di gennaio.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci