Case vacanze fantasma in Riviera, dieci denunciati dai carabinieri

La TUA pubblicità qui. Contattaci

A conclusione di una parziale attività di indagine avviata dalla Stazione di Laigueglia alla fine del periodo estivo, laboriosa e complessa per il modus operandi usato dagli “intermediatori d’affari”, sempre nella rete on line, dieci persone, provenienti dal Piemonte, dalla Campania, dall’Africa, sono risultate essere la mente di un grosso raggiro che ha beffato una quarantina di persone provenienti dal Piemonte, dalla Lombardia e dalla Liguria, attirate artatamente nel vortice truffaldino, in conseguenza del quale sono state pagate cospicue somme d’anticipo come caparra per gli appartamenti situati nella zona di Laigueglia, Alassio e Andora. Purtroppo, nessun appartamento promesso, raffigurato anche in foto, è risultato essere reale nella realtà. Ma gli accertamenti dei Carabinieri della Stazione di Laigueglia, che hanno ricevuto le singole denunce dei “ beffati”, hanno permesso di scovare i truffatori della rete on line, che sono stati identificati e successivamente denunciati alla Autorità Giudiziaria per truffa in concorso. Il lavoro certosino dei Carabinieri continua imperterrito, allo scopo di scovare altri truffatori correi in questo affare truffaldino.

La stazione di Andora, invece, ha tratto in arresto un cittadino del posto, 50 anni, dovendo scontare un mese per un residuo pena per delitti contro il patrimonio commessi negli anni 2017 e 2018.

La stazione di Cisano sul Neva ha dato esecuzione ad un provvedimento di obbligo di dimora nei confronti di una donna del posto, già sottoposta all’obbligo di firma, ripetutamente violato. La segnalazione di una sostituzione della misura, a cura dei carabinieri di Cisano Sul Neva, è stata accoLta dall’A.G. che ha emesso detto provvedimento cautelare.

Una cittadina ucraina è stata fermata ubriaca stanotte dalla radiomobile; per la donna, residente a Milano è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza.

Un giovane di Ortovero( SV) è caduto nella rete dei controlli dei Carabinieri di Villanova d’Albenga, che lo hanno trovato in possesso, per uso personale di 7 spinelli . Segnalato alla Prefettura.

Questa mattina è in corso la “ tradizionale” passeggiata addestrativa dei cani del nucleo cinofili, che vigilano il budello, la stazione ferroviaria, la spiaggia, destando sempre la curiosità della gente presente, molto rassicurata dalla loro presenza.

Nelle prossime ore il dispositivo operativo , soprattutto nelle fasce serali e notturne, sarà rinforzato con la presenza di altre pattuglie e di personale in borghese, che transiterà nelle parti isolate e nelle frazioni di Alassio e zone circostanti.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci