Cairo Montenotte: la crisi dell'Italiana Coke finisce in consiglio provinciale

Ferrari Innovations

Cairo Montenotte. La crisi dell’Italiana Coke approda in consiglio provinciale. Verrà discussa venerdì l’interrogazione presentata dal consigliere valbormidese Rodolfo Mirri (Pd), volta a fare luce sui motivi che, dopo il ricorso presentato al Tar da Italiana Coke per contestare le prescrizioni inserite nella nuova Autorizzazione integrata ambientale, hanno portato la Provincia a sospendere le prescrizioni stesse. In attesa della discussione il presidente, Pierangelo Olivieri, ha già inviato le motivazioni, spiegando che si è trattata di una decisione assunta da Palazzo Nervi in autotutela sia per accelerare i tempi ed arrivare al più presto al merito della questione sia perché l’incertezza del giudizio del Tar avrebbe potuto esporre l’ente a un eventuale richiesta di risarcimento danni. Soltanto il Comune di Cairo inoltre si è costituito parte civile al fianco della Provincia, non la Regione, l’Arpal e l’Asl.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci