Borghetto, giovane ucciso in Messico, la madre: "Non si drogava era un bravo ragazzo"

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Borghetto. E' un'indagine a 360 gradi quella che sta impegnando la polizia per poter chiarire il movente del delitto di Paolo Prato Paredes,ucciso la settimana scorsa il ventisettenne in Messico.Paolo era italo messicano, in quanto nato da padre genovese e madre messicana. Paolo è nato a Genova e ha vissuto per parecchio tempo tra Loano e Borghetto dove la mamma aveva trovato casa e lavoro. La madre Martha Paredes Rossano segue la vicenda con tanto dolore. "Mio figlio non si drogava, era un bravo ragazzo. Non mi ha mai dato dispiaceri. Spiace che sui giornali messicani siano state pubblicate notizie false".

L'auspicio della donna è quello che anche l'Ambasciata italiana possa fare pressioni sul governo messicano per fare luce sulla vicenda.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci