Borghetti resta ad Albenga per Bagnasco non deciderà la Congregazione dei Vescovi

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. A marzo saranno passati quattro anni dal suo insediamento e festeggerà anche il suo 65esimo anno.

Il vescovo di Avenza Guglielmo Borghetti resta ad Albenga alla guida della Diocesi. "Non ci sarà nessuna avvicendamento o trasferimento. Neppure a Genova", dicono fonti attendibili all'interno della stessa Diocesi "e non sarà neppure la Congregazione dei Vescovi a decidere chi sarà il successore di Angelo Bagnasco a Genova. Nessuna terna. Deciderà direttamente il Papa. Inoltre Genova è destinata a perdere la sede cardinalizia". Dunque i giochi che danno Borghetti in partenza sono tutt'altro che compiuti. Con i collaboratori più stretti non ha mai nascosto la speranza di poter tornare in Toscana dove ha solidi rapporti soprattutto a Massa Carrara.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci