Bilancio positivo il bando nazionale di Invitalia per il rilancio dell'area di crisi industriale savonese

  • Redazione
  • meno di un minuto (144 parole)
  • Economia
  • savona
La TUA pubblicità qui. Contattaci

Savona. Si è chiuso con un bilancio positivo il bando nazionale di Invitalia per il rilancio dell'area di crisi industriale complessa del savonese. Sono 15 le domande di finanziamento pervenute per progetti di impresa, con investimenti superiori a 1 milione e mezzo di euro ciascuno, che vedranno l'assunzione di 449 persone sul territorio, per una richiesta di agevolazioni pari a 66 milioni di euro. Il bando, a valere sulla Legge 181/89, aveva una dotazione finanziaria nazionale di 20 milioni di euro. La fase di istruttoria, che si chiuderà a novembre, determinerà l'ammissibilità dei progetti che porteranno nei 21 Comuni della provincia di Savona (Altare, Bardineto, Bormida, Cairo Montenotte, Calizzano, Carcare, Cengio, Cosseria, Dego, Giusvalla, Mallare, Millesimo, Murialdo, Osiglia, Pallare, Piana Crixia, Plodio, Roccavignale, Vado Ligure, Quiliano, Villanova d'Albenga) investimenti per il rilancio e la rivitalizzazione del sistema economico locale e la riqualificazione de lavoro.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci