Bilancio dei danni in Liguria: una vittima nel savonese, il porto di Rapallo distrutto e scuole chiuse fino a domani

La TUA pubblicità qui. Contattaci

La Liguria è stata una delle regioni che ha subito più danni a causa del maltempo. Mareggiate, vento e pioggia hanno devastato le strade, gli esercizi commerciali vicino alla costa, stabilimenti balneari e porti, che nella notte del 30 ottobre sono stati chiusi a causa dell’innalzamento del mare.

Il 29 ottobre una donna di 88 anni, Vincenzina Bruzzone, è morta ad Albisola Superiore dopo essere stata colpita da un pezzo di tetto in via Garibaldi. La vittima stava attraversando la strada per recarsi al Carrefour quando una violenta folata di vento ha fatto staccare da un tetto una lamiera che l’ha colpita. La Croce Verde è intervenuta immediatamente, seguita da un’ambulanza e un'automedica. Purtroppo le condizioni dell'anziana donna erano risultate da subito molto gravi, e peggiorate nel tragitto fino all’ospedale di Savona dove la donna è poi deceduta. I Vigili del Fuoco e i Carabinieri hanno fatto un sopralluogo e sequestrato una decina di metri di lamiere, che costituivano la copertura di un palazzo, cadute a causa della forza del vento. Durante la conferenza stampa il presidente della regione Giovanni Toti e l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone hanno espresso cordoglio e vicinanza alla famiglia della vittima.

A Genova la situazione è critica, il vento e le mareggiate hanno provocato danni ingenti in tutta la città. Nonostante l’allerta declassata a gialla, il sindaco, Marco Bucci, ha deciso nella notte di tenere chiuse le scuole di ogni ordine e grado. Il piccolo borgo di Boccadasse è stato distrutto dalle onde, i danni, ingenti soprattutto sugli esercizi commerciali, sembrano ammontare a decine di migliaia di euro. Sturla e Nervi sono state evacuate in seguito alla mareggiata: in via Tabarca una madre con sua figlia sono state portate in salvo da un gommone mentre sulla passeggiata Anita Garibaldi, madre e figlio sono stati evacuati dalla loro abitazione grazie ai Vigili del Fuoco, il mare aveva inondato tutto il pianterreno. A Voltri e Pegli il mare è arrivato sulle strade limitando o interrompendo la circolazione. A Rapallo molti yacht sono stati danneggiati nel porto privato. A causa del crollo di una parte della diga, le imbarcazioni in seguito alla rottura degli ormeggi, sono finite sulla costa.

Le scuole resteranno chiuse nella giornata del 30 ottobre a Santa Margherita, Rapallo, Chiavari, Portofino e Sestri Levante. Nonostante l’allerta gialla Savona, Varazze e Vado Ligure hanno deciso di tenere chiuse le scuole anche nella giornata del 31 ottobre a causa dei danni subiti dalle strade. Scuole chiuse anche a Bergeggi, Varazze, Albissola Marina, Arenzano e Cogoleto.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci