Arriva il Frecciarossa per Venezia, i pendolari chiedono più coincidenze per il ponente

Tutte le criticità sollevate dagli utenti della Riviera.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Savona. Il Frecciarossa è pronto al “decollo”. Da giovedì collegherà Genova a Venezia. Non tutto fila liscio: vi sono delle criticità sollevate dai pendolari. «Il Frecciarossa per Venezia – precisa Mauro Serra, portavoce del Comitato utenti Trenitalia del Ponente - parte da Piazza Principe alle 7.05. Il treno Intercity 655 da Ventimiglia arriva a Genova alle 7.02. Di conseguenza – sottolinea Serra - si perde la coincidenza con il Frecciarossa». Altro dato da non sottovalutare: L’IC 655 Ventimiglia-Milano ha una traccia allungata di ben 15 minuti tra Savona e Genova, soprattutto tra Voltri e Principe perché ha davanti un regionale il 21021 Voltri-Recco che ne ostacola la marcia». Lo stesso Serra ha consegnato ai vertici di Trenitalia di Roma direttore Divisione Passeggeri Long Haul Gianpiero Strisciuglio e Sabrina De Filippis, responsabile Commerciale Intercity, nonché al direttore della produzione Intercity Adriano Scapati e all’assessore Gianni Berrino una dettagliata relazione dove viene illustrata la fattibilità di un arrivo a Principe dell’IC 655 in tempo utile sia per prendere il «Frecciarossa» per Venezia, sia per prendere anche il «Frecciabianca» per Roma. «Basta fermare a Pra o a Sestri, per un paio di minuti, il regionale 21021 e concedere la precedenza all’IC 655. Se vogliono possono modificare la traccia del treno 21021.In questo modo si collegherebbe tutto il ponente al Nord ed al Centro Italia con le due Frecce». Un’analisi dettagliata che ha ricevuto pure i complimenti di coloro che hanno partecipato all’incontro.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci