Arrestati albanese e marocchino, forse gli autori di numerose rapine a ponente

  • Redazione
  • 2 min e 0 sec (301 parole)
  • Cronaca
  • loano
La TUA pubblicità qui. Contattaci

Loano. “Svuotate le tasche sennò vi ammazziamo, dateci tutto quello che avete”. Sono le parole pronunciate da due giovani stranieri con problemi di giustizia alle spalle, che la scorsa notte intorno alle 02.00 del mattino, dopo aver avvicinato ed aggredito a suon di pugni due minorenni gli hanno rapinati riuscendo a fuggire con i loro portafogli, cellulari e addirittura le chiavi di casa di una delle due vittime. Li hanno individuati i Carabinieri della Stazione di Borghetto Santo Spirito, primi ad arrivare sul posto, i quali, messisi subito sulle tracce degli autori ben descritti dai giovanissimi malcapitati, gli hanno rintracciati non lontano sull’Aurelia, nella zona di via Pontassi. Sull’albanese, oltre alla refurtiva restituita dai Carabinieri alle vittime, spuntano anche delle dosi di cocaina, ragion per la quale il giovane pregiudicato dovrà rispondere anche di detenzione ai fini di spaccio oltre che di rapina aggravata in concorso.

Nel corso della mattina sono state avviate le perquisizioni domiciliari e ulteriori accertamenti sul conto dei malviventi al fine di attribuire loro la responsabilità di alcune analoghe rapine sempre commesse in danno di minorenni nel corso dell’estate ad Albenga, Ceriale, Borghetto Santo Spirito, Pietra Ligure e Finale. Sembrerebbe identico, infatti, il modus operandi e la tipologia di vittima prescelta dai rapinatori che solitamente agiscono senza armi o coltelli, preferendo aggredire con calci e pugni le loro “prede”.

Nel frattempo i minori che, in presenza dei rispettivi genitori, hanno formalizzato nella mattinata le denunce presso la Caserma Carabinieri di Borghetto Santo Spirito, riconoscendo senza dubbio i loro aguzzini. Gli autori della rapina, su disposizione del P.M. Dr. Carusi, sono stati rinchiusi nel Carcere di Imperia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il dispositivo notturno dei Carabinieri su tutto il territorio della Compagnia di Albenga era stato rinforzato di recente proprio per contrastare furti e reati predatori come questo.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci