Aperta un'inchiesta sul ragazzo morto dopo la caduta dalla scogliera ad Andora

  • Redazione
  • 1 min e 7 sec (207 parole)
  • Cronaca
  • andora
Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Andora. E' stata aperta un'inchiesta sulla tragedia di Rafael Baroni il ragazzo morto dopo essere caduto dalla scogliera ad Andora. Il diciannovenne di Imperia era scomparso dall'altra notte. Si era presentato all’ingresso di un locale ad Andora, ma era stato allontanato dalla sicurezza perché aveva bevuto. Da quel momento si erano perse le tracce. Sui social era stata diffusa la foto del ragazzo ed era stata presentata denuncia di scomparsa ai carabinieri della stazione di Andora. Intorno alle 19,30 sono scattate le ricerche da parte dei vigili del fuoco con quattro squadre impegnate. Due arrivate da Savona (tra cui quelle del distaccamento del porto con il gommone), una da Albenga, e i nucleo cinofili. E con loro anche l’elicottero decollato dall’hangar di Genova. A queste si sarebbero dovuti aggiungere anche i sommozzatori, ma non è satato necessario il loro inrtervento. Il corpo del giovane è stato localizzato proprio dall’equipaggio dell’elicottero dei carabinieri. Era senza vita, sugli scogli. Un timore che si era manifestato già durante la giornata, quando gli amici di Rafael avevano raccontato che il giovane aveva detto loro che avrebbe cercato di entrare nel locale passando dalla parte sul retro che si affaccia sulla scogliera. Rafael Baroni, due anni fa, giocava nella juniores dell’Imperia calcio.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci