Andora: tenta di adescare un bambino. Denunciato ai Carabinieri.

L'uomo ha tentato di far perdere le sue tracce ma è stato identificato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Ha avvicinato un ragazzino di 13 anni che si trovava in vacanza ad Andora, cercando di adescarlo e promettendogli 50 euro in cambio di prestazioni sessuali, ma il minore, intimorito, ha prontamente allertato le Forze dell'Ordine che, grazie al loro intervento, sono riusciti ad identificare l'uomo, un 50enne di Stellanello, già noto per precedenti analoghi, denunciandolo.

L'uomo ha tentato di allontanarsi, ma raggiunto dai militari è stato identificato e denunciato.

«L'episodio è avvenuto ieri pomeriggio, – ha detto il comandante Massimo Ferrari, raggiunto telefonicamente – mentre un gruppo di ragazzini in vacanza ad Andora stava giocando. Uno di loro è stato avvicinato da un uomo di mezza età che con un pretesto ha chiesto di compiere un atto sessuale con lui. Il ragazzino, rabbrividito, ha chiamato subito il 112. I Carabinieri dapprima hanno rassicurato e tranquillizzato il ragazzino, dopodiché hanno denunciato in stato di libertà l'uomo. Si tratta di una persona su cui già circolavano voci su episodi privi di riscontro.»

Dovrà rispondere di quanto accaduto davanti alle autorità competenti.

Continuano in modo interrotto i servizi di prevenzione e di controllo del territorio -comunica il comandante Ferrari -e saranno intensificati nelle prossime ore. La capillare presenza sul territorio e il continuo contatto col cittadino e al servizio della gente, privilegiati nella azione quotidiana dei carabinieri, costituiscono,- conclude Ferrari- l’aspetto preminente del servizio istituzionale dell’Arma dei carabinieri, sempre vicina alla gente”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci