Andora progetto sicurezza: bodycam e 12 nuove telecamere di videosorveglianza

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Andora. Gli agenti della Polizia locale di Andora di pattuglia in auto potranno indossare delle bodycam durante i turni di servizio. Tali dispositivi favoriranno una maggiore sicurezza ed efficacia degli interventi di controllo.

L’utilizzo delle bodycam fa parte del progetto, promosso dall’Amministrazione Demichelis, che vedrà l’installazione sul territorio di sei nuovi punti di monitoraggio dotati di 12 nuove telecamere di videosorveglianza, che si aggiungono a quelle già esistenti. I dispositivi sono in grado di registrare il numero di targa dei veicoli e saranno utili a contrastare bivacchi, campeggi abusivi, scarico di rifiuti e materiali pericolosi, nonché episodi di furto. Inoltre, consentiranno un maggiore controllo delle zone dove ci sono locali notturni e le vie di accesso all’entroterra. I dati potranno essere confrontati con le Black List a disposizione del Ministero dell’Interno.

Il comune ha investito nel progetto 56.000 euro, di cui 44.800 finanziati dal Ministero dell’Interno, che ha riconosciuto meritevole di sostegno il piano voluto dall’Amministrazione e redatto dal comandante della Polizia locale, l’Ingegner Paolo Ferrari.

Riteniamo di dover utilizzare tutti gli strumenti di controllo che possano fare da deterrente o individuare efficacemente fenomeni criminosi, atti vandalici, commercio abusivo e bivacchi in zone isolate e sulle spiagge, ma che rendano anche più veloci e sicuri gli interventi degli agenti della Polizia locale che possono essere avvisati, dai colleghi in sede, di situazioni di pericolo o abuso – ha dichiarato il Sindaco Mauro Demichelis –Andora ha un territorio molto vasto, ma non ci fermeremo qui. Questo lotto di telecamere segue quelle già posizionate nei mesi scorsi e sarà ulteriormente integrato.”

Le telecamere di videosorveglianza, collegate al Comando della Polizia locale e manovrabili anche dagli agenti in sede, saranno così posizionate:

una telecamera sulla spiaggia davanti all’ex complesso Ariston e un’altra nel tratto di passeggiata all’altezza dei Campi da beach volley e da bocce, per contrastare fenomeni di campeggio, bivacco di disperati e venditori abusivi, ma anche lo scarico alla foce del Merula di rifiuti e materiali pericolosi. Un’altra telecamera sarà posizionata nella zona del Parco degli Aviatori, per contrastare l’abusivismo commerciale, atti di vandalismo contro i bagni pubblici presenti, episodi di bivacco anche in aree di pregio come Villa Laura mentre un’altra sarà nei giardini pubblici davanti al Porto turistico. Altri due occhi elettronici, uno panoramico e l’altro di lettura delle targhe delle auto saranno installati sulla via Aurelia nelle zone di accesso ad Andora, al confine con Cervo e con Laigueglia, per un controllo finalizzato all’individuazione di veicoli sospetti, in caso di furti presso abitazioni private o luoghi pubblici. Due video camere di sorveglianza e per la lettura targhe saranno posizionate anche presso la rotatoria di Molino Nuovo fra la Strada Piangrande e via Molineri, strada di comunicazione da e per la Val Merula. Due apparecchi uguali saranno messi anche in corrispondenza dell’imbocco della Strada Comunale per Conna all’incrocio con Via Merula per il controllo dell’unica via di comunicazione stradale da e per le frazioni di Garassini e di Conna.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci