Andora dedica un'ala di Palazzo Tagliaferro a Thor Heyerdahl

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Andora. Dalla Norvegia sono arrivati svariati oggetti come reperti, documenti, disegni e fotografie inerenti la vita e le spedizioni realizzate da Thor Heyerdahl. Costituiranno il cuore del Museo dedicato al grande esploratore, antropologo e scrittore che sarà inaugurato oggi alle 16 in un’ala del Museo Luciano Dabroi a Palazzo Tagliaferro di Andora.

«Lo spazio museale dedicato a Heyerdahl, che fece di Colla Micheri la sua seconda patria, è allestito nell’ambito degli accordi del gemellaggio firmati nel settembre scorso fra il sindaco Demichelis e quello di Larvik. Fra gli oggetti che saranno esposti ci saranno il modellino del Kon-Tiki, quello della zattera di legno in balsa con cui Thor Heyerdahl, accompagnato da sei uomini e un pappagallo viaggiò dal Perù alle isole del Pacifico, il modellino del Tigris la grande barca in giunco con cui Heyerdahl coprì oltre 6800 km di navigazione. Con quella dimostrò che una barca in giunco poteva veleggiare sul mare, confermando così la sua teoria secondo la quale nell’antichità vi fossero stati contatti d’oltremare tra le grandi civiltà intorno alla penisola arabica. Sono esposte anche punte di lance, sculture in pietra e oggetti in ceramica provenienti dalle varie spedizioni all’Isola di Pasqua e documenti inediti quali i disegni realizzati dal ricercatore che aveva una predilezione per la pittura ed il disegno, le lettere indirizzate a Heyerdahl da grandi personaggi quali il Principe Filippo Duca di Edimburgo, il re della Danimarca, fotografie con la Regina Elisabetta II D’Inghilterra, il Presidente Truman, il Presidente Saragat. Una bellissima realtà resa possibile grazie al figlio Bjorn Heyerdahl e dalla famiglia, dal Museo Kon-Tiki di Oslo con il sostegno dell’istituto Heyerdahl di Larvik.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci