Alluvione di Genova, trovato un accordo con i parenti

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Genova. Un valore poco più alto del massimale di 7 milioni di euro: è questa la cifra che l'assicurazione del comune di Genova pagherà ai parenti delle vittime dell'alluvione del 4 novembre 2011, in cui persero la vita quattro donne e due bambine. L'accordo è stato trovato in questi giorni e dopo la firma delle quietanze le parti civili usciranno dal processo.

Oggi è infatti prevista la prima udienza del processo d'appello bis che vede imputati l'ex sindaco di Genova Marta Vincenzi e altre persone. Quella di domani sarà una udienza in cui gli imputati dovrebbero chiedere il patteggiamento e evitare così il carcere. Erano stati i giudici della Cassazione a stabilire di celebrare un nuovo processo di secondo grado ma solo per rideterminare le pene. In primo e secondo grado Vincenzi, difesa dall'avvocato Stefano Savi, era stata condannata a cinque anni di carcere. A nessuno degli imputati erano state riconosciute le attenuanti generiche.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci