Alessandro Barabino nominato direttore della Caritas di Savona

L'annuncio dal vescovo Calogero Marino

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Savona. Questa mattina il vescovo Calogero Marino ha annunciato la nomina del nuovo direttore della Caritas diocesana: è un laico, Alessandro Barabino, già vicedirettore della struttura. 48 anni, sposato e padre di tre figli, laureato in Scienze naturali, Barabino è stato volontario Caritas dal 1987 prima nel doposcuola aperto dalla Caritas nel centro storico di Savona e poi presso la Casa d’Accoglienza Notturna di Via Guidobono. Dal 2004 è dipendente della Diocesi, operante in Caritas come responsabile dell’Osservatorio delle risorse e delle povertà e del settore informatico. Dal momento della nomina, il nuovo direttore è diventato automaticamente anche consigliere della Fondazione diocesana ComunitàServizi, ente gestore della stessa Caritas. Una scelta nel segno della continuità quindi, ma anche del rinnovamento come ha sottolineato lo stesso monsignor Gero. Un altro laico assume dunque un ruolo importante nella chiesa di Savona-Noli. La nomina è avvenuta dopo che il vescovo Marino ha accolto la richiesta di dimissioni di don Adolfo Macchioli che ha speso oltre trent’anni in Caritas, gli ultimi dei quali proprio come direttore. “Lascio contento del cammino fatto insieme e non per prendere altri incarichi – spiega don Macchioli che è parroco di N.S. della Concordia ad Albisola Marina, economo del Seminario e Segretario generale del cammino sinodale – però dopo tanti anni di lavoro fatto assieme credo sia il tempo di un cambiamento che è sempre generativo. Auguro ogni bene ad Alessandro!”. 2 “Confido negli amici e nel Signore – commenta Barabino – don Adolfo, che ringrazio di cuore, ci ha sempre indicato come strada l’amicizia fra noi e l’attenzione ai poveri, ora dovremo continuare su questo cammino”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci