Albisola. Spacciavano banconote da 20 euro false. Arrestati tre ragazzi.

Processati per direttissima, il giudice ha disposto misure cautelari nei confronti di due dei tre arrestati.

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Albisola. Tentavano di diffondere banconote false da 20 euro, ma sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile e delle limitrofe stazioni.

Questo l’epilogo per Kevin Messina 18 anni, Luca D’Amico 19 anni e Giovanni Borrelli 18 anni; tre ragazzi poco più che maggiorenni che mettevano in allarme gli esercenti dei bar in Corso Mazzini, i quali vedendosi truffati dal pagamento delle consumazioni con banconote false, allertavano i Carabinieri che, da lì a poco, avrebbero fermato i ragazzi grazie alle immagini dei video di sorveglianza dei locali.

Rintracciati mentre tentavano l’ennesima truffa in un bar di in piazza Dante Alighieri, durante il controllo e la perquisizione sono state rinvenute ulteriori banconote ora a vaglio degli inquirenti.

Processati questa mattina per direttissima nel tribunale di Savona, per Messima e D’Amico è stato convalidato l’arresto e disposta la misura cautelare d’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, da parte del giudice Francesco Giannone. Nessuna misura invece per Borrelli.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci