Ad Albenga e Ortovero, zio e nipote arrestati per detenzione di droga

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

I carabinieri del nucleo investigativo provinciale di Albenga hanno concluso un'operazione antidroga a Ortovero arrestando Alessandro Pronestì, 46 anni, e Giovanni Damiano Pronestì, di 19, zio e nipote. oltre al sequestro di: un chilo di cocaina e sette chili di marijuana, per un valore commerciale rispettivamente di 110 mila euro e 30 mila euro.

Le indagini sono scattate ad Albenga icon la perquisizione di un'auto proveniente dalla strada Romana, zona "sorvegliata", il cui conducente Alessandro Pronestì, apparso subito troppo agitato è stato condotto in caserma per gli ulteriori accertamenti sul veicolo, dove nascosto nel vano airbag dell’airbag è stata scoperto il chilo di cocaina.

A Ortovero dove abita l’uomo e in un garage i carabinieri hanno poi trovato bilancini di precisione e materiale per il confezionamento della droga.

Al sopraggiungere del nipote, iinsospettiti dal compoirtamento, igli agenti dell'arma hanno deciso di procedere con indagini a suo carico, che hanno portato al rinvenimento di sette chili di marijuana in sacchi depositati in un vicino capanno dal diciannovenne, tratto in arresto assieme allo zio.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci