Albenga: imprevisto alla biblioteca Comanedi ha messo a rischio oltre 5mila volumi antichi

Il Comune di Albenga è corso ai ripari, informando la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Liguria, per poter avviare gli interventi indispensabili per la ripulitura dei volumi.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Oltre cinquemila volumi conservati nel fondo antico della biblioteca civica Comanedi di Albenga sono stati coperti di polvere estinguente in seguito all’accidentale entrata in funzione del dispositivo automatico antincendio durante un forte temporale, presumibilmente alla fine di luglio. Il Comune di Albenga è corso ai ripari, informando la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Liguria, per poter avviare gli interventi indispensabili per la ripulitura dei volumi, e come primo provvedimento ha incaricato una ditta specializzata, la Technical Services Srl di Roma, dell’esecuzione dei lavori di spolveratura.

Il fondo antico è composto da 5325 volumi, con una cospicua presenza di volumi del XVIII e XVII secolo, 339 volumi del XVI secolo, 194 “cinquecentine, 4 manoscritti e 3 preziosi incunaboli, tutti di grande valore storico, patrimoniale ed economico. Ed è stato proprio nel corso di un normale controllo del fondo antico che il personale della biblioteca, nell’agosto scorso, si è trovato immerso nella polvere dispersa dall’impianto antincendio: una vera e propria coltre di nitrato di potassio. Che adesso andrà rimossa con mille cautele per non danneggiare i volumi.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci