Albenga: immagini dell'arresto del borseggiatore marocchino MAAIT Soufiane

In fuga dopo lo scippo, il giovane, già noto per precedenti reati, è stato arrestato dai Carabinieri, grazie, soprattutto, alla pronta reazione di cittadini e commercianti.

Borghetto Revisioni

Un altro arresto ieri, ad Albenga, dove MAAIT Soufiane, 21enne di origine marocchina, ma residente a Villanova d'Albenga ha sottratto la borsetta contenente 2 smartphone e pochi contanti ad una giovane brasiliana, alla stazione, in attesa del treno.

In fuga dopo lo scippo, verso il centro città, il giovane, già noto per precedenti reati, è stato arrestato dai Carabinieri, grazie, soprattutto, alla pronta reazione di cittadini e commercianti, che lo hanno acciuffato e consegnato alle forze dell'ordine.

Nonostante le scuse e le giustificazione addotte dall'imputato, fermato con la refurtiva, subito riconsegnata alla vittima, che a dire di Maait Sufiane non avrebbe affatto voluto derubare, il processo celebrato per direttissima, si è concluso col patteggiamento della pena a due mesi e 20 giorni di reclusione, con la condizionale, oltre 80 euro di multa.

Il giovane marocchino tornato in libertà era stato denunciato, l'anno scorso, assieme a suoi connazionali, dalla polizia ferroviaria per spaccio di stupefacenti.

(fonte: Compagnia Carabinieri di Albenga)

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci