Albenga: giornate impegnative per la Polizia Locale, due arresti e diverse denunce

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Nelle ultime ore è giunta la notizia dell’arresto, effettuato pochi giorni fa, di B.R. italiano di 40 anni. L’uomo era da tempo monitorato in quanto trasfertista dell’entroterra savonese e tossicodipendente con il vizio di rubare oggetti rivendibili facilmente sul territorio. E’ stato sorpreso a rubare un casco nel pieno centro cittadino, dopo aver aspettato che il proprietario si allontanasse. La condanna è stata severa, anche se il Giudice ha deciso di rimetterlo in libertà con obblighi e prescrizioni pregnanti.

Il 26 novembre è stato arrestato un cittadino straniero di 32 anni L.A. che è stato processato con rito direttissimo. L’uomo, privo di documenti e irregolare, è stato fermato a seguito di una richiesta d’intervento presso un esercizio commerciale. Dopo essere stato condotto negli uffici di Via Bologna ha dato in escandescenze e ha danneggiato alcune strutture imbrattandole con sputi e calci sui muri. E’ stato successivamente trasferito per il foto segnalamento, ma dato il suo atteggiamento aggressivo, è stato immediatamente arrestato per resistenza e danneggiamento aggravato.

Subito dopo il processo è stato straferito al carcere di Imperia dove l'11 dicembre prossimo sarà definito l'esito della pena da scontare.

Sono state particolarmente difficili le giornate dal 22 al 27 per la Polizia locale di Albenga, che è stata impegnata su più fronti: una segnalazione per detenzione di sostanze stupefacenti, una denuncia per oltraggio e minacce, una denuncia per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, denunciato un conducente che si era allontanato dopo aver ferito un pedone, in seguito rintracciato da parte dell’Ufficio Sinistri e una patente ritirata per guida in stato di ebrezza.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci