Albenga. Evade dagli arresti domiciliari per pura curiosità

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. È finito nuovamente nei guai Maurizio La Placa il 46enne, albenganese che, il mese di ottobre dell'anno scorso si è allontanato dalla casa di sua madre con la propria auto per un giro finalizzato all’acquisto di una “birra”. Ieri pomeriggio l’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari, è uscito dalla sua abitazione di Vadino ma ha dovuto fare i conti con una pattuglia dell’Arma. I carabinieri, in quel momento, erano impegnati nelle indagini sulla morte del 68enne Giuseppe Collo. Un militare si è accorto della presenza dell’uomo che in quel momento si trovava tra un gruppo di persone attratta dalla curiosità per la presenza di giornalisti e carabinieri in via Don Lasagna Il quarantaseienne, alla vista dei carabinieri, ha tentato un’inutile fuga. Fermato dopo una manciata di metri è stato accompagnato in caserma e quindi arrestato per evasione e tradotto nel carcere di Imperia.

Mauruzio La Placa era agli arresti domiciliari per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e minacce all’ex compagna e al fratello di lei. Nel corso del violento litigio avrebbe infatti più volte minacciato di morte l’ex compagna e il fratello richiedendo l'intervento dei Carabinieri. La reazione dell'uomo nei confronti di un Carabiniere è stata tanto violenta da fratturare il piatto tibiale del ginocchio, procurandogli una prognosi di ben 40 giorni. Questo avveniva nel Comune di Montebelluna (TV).

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci