Albenga: disoccupato ingauno arrestato per tentato omicidio

Il ferito è stato operato ed è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, ma non è in pericolo di vita.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. È stato messo agli arresti con l’accusa di tentato omicidio il 43enne disoccupato ingauno che ieri sera intorno alle ore 23 ha colpito con un fendente che ha reciso l’arteria femorale il 29enne Enzo Scoglieri, pure lui disoccupato di Albenga, nella palazzina di via Rusineo al civico 13, a Lusignano di Albenga. L’uomo, che si è chiuso nel silenzio, è attualmente detenuto nel carcere di via Agnesi a Imperia. A coordinare l’attività di indagine dei Carabinieri è il pm Elisa Milocco.

Il ferito è stato operato ed è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, ma non è in pericolo di vita.

La lite, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, è avvenuta sul pianerottolo dove abita il giovane e ad assistere all’accoltellamento è stata la zia. Il giovane ha perso molto sangue. Ancora inspiegabili i motivi della violenta lite degenerata nel ferimento del 29enne.L'aggressore ha atteso l’arrivo della pattuglia dei Carabinieri, che poi l’hanno arrestato.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci