Albenga: convalidato l'arresto, resta in carcere il pusher arrestato dalla Polizia Municipale

Il giudice ha valutato il tipo di sostanza detenuta, tra le più odiose, che ricordiamo era eroina pura.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. È entusiastico il tono usato dal personale che ha presenziato stamattina all'udienza di convalida dell'arresto. Il giudizio direttissimo ha avuto esito di rinvio per richiesta dei termini a difesa. L'8 novembre si terrà l'udienza, fino ad allora il richiedente asilo resterà nel carcere di Imperia dove è stato traferito anche per il prelievo del DNA.

Molto duro l'esito della decisione. Il giudice ha valutato il tipo di sostanza detenuta, tra le più odiose, che ricordiamo era eroina pura.

Sì dice ci sia un pre-accordo di reimpatrio volontario per lo sconto della pena, ma questo non viene confermato dalle fonti ufficiali

Un'encomio in udienza al personale operante per aver reperito e ben motivato la continuazione ed abitualità dello spaccio reperendo, nell'immediatezza, ben 4 consumatori.

.Gli agenti della Polizia Municipale di Albenga lo hanno trovato con 18 dosi di eroina e 1.200 euro in contanti. L’uomo senza fissa dimora è stato individuato e trovato in possesso anche di due telefoni cellulari Jr che utilizzava per i contatti con i suoi "clienti". Il pusher aveva un giro di "affari" cinsistente a giudicare dalle quaranta telefonate che ha ricevuto durante il controllo e l'identificazione in caserma.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci