Albenga Continuano i furti all'Ipercoop Le Serre nonostante la video sorveglianza. Un arresto

Ladro seriale di prodotti di bellezza e di prodotti tecnologici di ultima generazione.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga

La dinamica è sempre la stessa. Si aggirano tra i vari corridoi fanno finta di essere interessati ai prodotti osservano le telecamere, scelgono qualche angolo all'apparenza non sorvegliata e nascondono tra gli indumenti la merce. Ma i più non sanno della presenza di telecamere ben mimetizzate poste negli angoli più impensabili e che le stesse sono monitorate da personale addetto, che a turni oltre alla registrazione "osservano anche con telecamere intelligenti", che possono essere remotate a distanza. Non appena vi è una situazione sospetta, consentono il dialogo tra i vari opreratori sia in centrale che nel retro e al personale all'interno dell'ipermercato, talvolta anche in borghese.

Ieri sera un 50enne nordafricano residente nel bresciano è stato monitorato dal sistema di videosorveglianza e dagli addetti del centro commerciale, che hanno allertato immediatamente la vicina Caserma dei Carabinieri.

Prontamente intervenuti, senza creare alcun disagio ai clienti del centro, lo hanno atteso nei pressi delle casse rinvenendo la refurtiva occultata negli indumenti. Ai militari, il nordafricano non ha potuto che ammettere il furto appena commesso. A seguito della perquisizione della propria autovettura parcheggiata nell’area antistante il centro commerciale,i Carabinieri hanno poi trovato una borsa, altri prodotti cosmetici di provenienza sospetta e telefoni smartphones di ingente valore, tuttora al vaglio degli inquirenti. Dagli accertamenti eseguiti il ladro, non è risultato nuovo a questo tipo di furti di prodotti per la bellezza, robabilmente non per farsi maschere e trattamenti al viso, ma, sicuramente per rivenderle in nero. Domani dovrò rispondere dell’accusa di furto aggravato e giudicato per direttissimo, presso il Tribunale savonese, La merce asportata nel centro commerciale è stata recuperata dai militari e restituita al supermercato.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci