Albenga, Cangiano: "C'è tanto da lavorare, alla candidatura ci penseremo dopo"

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Albenga. «Parlare di una mia ricandidatura è prematuro. In questo momento, quello che mi interessa è lavorare insieme alla maggioranza per completare il programma con opere per migliorare Albenga». Il sindaco Giorgio Cangiano mette un freno alle voci che sono circolate negli ultimi giorni all’ombra delle torri circa una sua decisione di ripresentarsi alle elezioni amministrative del 2019. «Si corre troppo – sottolinea con decisione il sindaco – Ci sono altre scadenze ben più importanti prima del voto del prossimo anno: la vendita della farmacia comunale, ad esempio. Arriverà nelle casse comunali un tesoretto che ci permetterà di avviare interventi diversi che finora erano in stand by. Godiamoci anche il momento storico: lunedì verrà inaugurato il Palamarco restaurato e stanno proseguendo i lavori di rifacimento del campo Riva. Abbiamo anche realizzato interventi su torrenti e fiumi. Partiranno anche di manutenzione del ponte rosso che attraversa il Centa, così come interventi di manutenzione delle strade e degli edifici pubblici. Ci sono dunque altre priorità da affrontare: tutto il resto è fantasia. Ho altri pensieri per la testa - conferma - Dobbiamo continuare a lavorare per rendere Albenga una città pulita, garantire la sicurezza, progettare nello sport, nel turismo e nell’economia. E comunque, come sostengono gli altri membri della maggioranza, prima parleremo di idee per e con i cittadini. Poi sceglieremo, compatibilmente con gli impegni lavorativi e senza preclusioni, chi sarà la persona giusta per guidare la città».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci