Albenga: buone notizie per gli agricoltori della piana albenganese.

Abbattuti i costi dell’acqua per uso irriguo, con una tariffa fissata a 0,22 euro, e aumento della soglia di eccedenza a 10 mila metri cubi

Borghetto Revisioni

Albenga. Alla conferenza tenutasi questa mattina ad Albenga erano presenti il sindaco Giorgio Cangiano, l’assessore comunale all’ambiente Mariangelo Vio e il sindaco di Cisano Sul Neva, in veste di consigliere provinciale, Massimo Niero, che hanno portato buone notizie per tutti gli agricoltori della zona: “sono stati abbattuti con decisione i costi dell’acqua ad uso irriguo: una boccata d’ossigeno e una buona notizia per tutti gli agricoltori della piana albenganese”.

A settembre era stata presentata l’ipotesi di fissare il costo dell’acqua ad uso irriguo a 0,35 euro a metro cubo, notizia che aveva provocato una forte opposizione da parte delle associazioni di categoria e dei tanti agricoltori.

Oggi la buona notizia, i costi dell’acqua ad uso irriguo sono stati notevolmente abbattuti, con una tariffa fissata a 0,22 euro a metro cubo, retroattiva per il 2018.

Il costo fissato a 0,35 euro a metro era frutto di un calcolo matematico – ha dichiarato l’assessore comunale all’ambiente Mariangelo Vio - che non tiene però ovviamente conto delle esigenze e delle peculiarità del nostro territorio e dei nostri agricoltori. Un aumento così alto avrebbe creato grossi problemi alle nostre aziende, ma grazie al grande lavoro condotto con la Provincia e con le associazioni di categoria, siamo riusciti a scendere 0,22 euro a metro cubo”.

Abbiamo cercato di affrontare questa tematica con senso di responsabilità e con voglia di lavorare e programmare, senza polemica o lamentele. - ha continuato il sindaco di Albenga Giorgio Cangiano - Abbiamo cercato di ragionare insieme con Provincia e categorie: un buon risultato ottenuto tutti insieme”.

Il consigliere provinciale Massimo Niero ha tenuto a sottolineare che non solo sono stati abbattuti i costi dell’acqua ad uso irriguo, ma è anche stata aumentata la soglia di eccedenza, precedentemente fissata a 6mila metri cubi ad oggi alzata a 10mila. “È stato davvero un grande lavoro di squadra: da Albenga sono arrivate proposte molto costruttive e non possiamo che essere soddisfatti – ha concluso Niero - Ringrazio di cuore la collega Luana Isella, con la quale abbiamo rivisitato l’intero parco tariffario,molto ingente e complicato. Con un lavoro serio e preciso come questo siamo riusciti a portare un contributo rilevante per il comparto agricolo della piana”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci