Alassio: torna il concorso di cucina dedicato a Ferrer Manuelli

Arrivato alla diciottesima edizione si svolgerà ad Alassio.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Alassio. Torna il concorso di cucina dedicato a Ferrer Manuelli, l’indimenticato “Oste di prua” che con i suoi locali in provincia di Savona aiutò a rivoluzionare la cucina ligure. Il “Premio Ferrer”, arrivato alla diciottesima edizione, si svolgerà lunedì 19 marzo ad Alassio, alla scuola alberghiera IPSSAR Galilei-Giancardi e, come sempre, è organizzato dall’Associazione cuochi di Savona in collaborazione con la famiglia Manuelli e Casa Artusi, la fondazione di Forlimpopoli intitolata a Pellegrino Artusi, tra i primi a codificare la cucina Italiana. La manifestazione coinvolge tutte le scuole alberghiere della provincia di Savona. Obiettivo del concorso è valorizzare la figura dello chef Ferrer Manuelli, l’Oste di Prua, attraverso la sua visione pionieristica della cucina del territorio. Il Concorso prevede la preparazione di un piatto della tradizione ligure, in chiave innovativa, da realizzare e presentare alla giuria sensoriale in 45 minuti inderogabili, da parte del team formato da una Lady Chef o da uno Chef professionisti regolarmente iscritti a FIC abbinati ad un allievo/a dell’alberghiero alassino. La Gara vuole evidenziare le capacità di: ideare, preparare e disporre un piatto innovativo da parte del concorrente che conoscerà gli ingredienti all'apertura della “mistery box”, scatole tutte uguali all'esterno, con ingredienti diversi all'interno e, con i quali ingredienti a disposizione, realizzare la propria ricetta. La premiazione è prevista durante la serata di gala che si svolgerà, sempre all’Alberghiero di Alassio, lunedì 19 al termine del concorso.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci