Alassio, il commissario della Lega Antonio Caviglia e il consigliere Simone Rossi chiedono l’intervento dei parlamentari per la sicurezza

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Alassio. L’ondata di criminalità che ha colpito Alassio nelle ultime settimane è preoccupante. La stagione estiva è al giro di boa e per tutte le attività alassine, a causa del Covid e della carenza di spiaggia è e sarà sicuramente sottotono rispetto agli anni passati.

Alassio non può permettersi gli incresciosi episodi di vandalismo, teppismo e delinquenza verificatisi nei giorni scorsi: urgono immediati provvedimenti per far fronte a questi fatti. Le forze dell’ordine e di polizia, alle quali va il nostro ringraziamento per l’insostituibile servizio reso al territorio, non sono sufficienti per arginare questo fenomeno che rischia di compromettere inesorabilmente la stagione. La polizia locale è indubbiamente sotto numero, rispetto agli effettivi di qualche anno fa oggi ne conta 6/7 in meno e mai come adesso crediamo che sia una primaria esigenza riportare a pieno regime il personale del comando locale.

È necessario e urgente un significativo intervento da parte delle istituzioni per porre fine a questo problema prima che degeneri. Massimo impegno da parte della Lega: abbiamo chiesto l’intervento dei nostri parlamentari, sempre attivi sul territorio e ci auguriamo che al più presto vengano ascoltati e che ad Alassio torni la tranquillità e la pace di cui tutti i nostri turisti hanno sempre goduto.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci