Alassio: dispositivo di controllo straordinario del territorio dei Carabinieri

Due arresti, sei denunce ed un'espulsione. Questo è il primo bilancio per il ponte di Ognissanti.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

L'espulsione di un pregiudicato albanese, due arrestati, sei denunciati a piede libero e il sequestro di un coltello, sono i primi risultati ottenuti da un'azione congiunta delle Forze dell'Ordine del comprensorio alassino, nell'ambito dell'ampia operazione di controllo del territorio, in vista di questo lungo ponte di festività. Si tratta di un primo bilancio che mette in chiaro la situazione e il costante monitoraggio per la sicurezza, coordinato dal Maggiore dei Carabinieri di Alassio Massimo Ferrari.

Gli arresti riguardano:

  • un cittadino italiano di anni 40 residente ad Alassio che deve espiare la pena di anni tre di reclusione per spaccio di droga;
  • un cittadino albanese, di anni 45, irregolare, pregiudicato, già espulso dal territorio dello Stato Italiano, rientrato clandestinamente. Lo stesso era stato notato dai Carabinieri del Nucleo operativo nel centro di Alassio che parlava con altri pregiudicati locali. Il suo fare sospetto non è passato inosservato. È stato controllato e tratto in arresto per aver violato l’ordine di rientrare in Italia per anni 5. Condannato dall’A.G. di Savona, successivamente a cura dei Carabinieri di Alassio è stato accompagnato alla frontiera per essere espulso in Albania, poiché ritenuto socialmente pericoloso per la sicurezza pubblica;
  • le sei persone arrestate sono: due cittadini marocchini di anni 47 e 30 sorpresi, da parte della radiomobile, in modo furtivo, a guardare alcune abitazioni private di Alassio, sicuramente per la successiva “visita notturna”. Gli stessi, clandestini, senza fissa dimora, sono risultati inottemperanti all’ordine di espulsione emesso dal questore di Imperia nell’anno 2016, e quindi denunciati e accompagnati per il nuovo ordine di espulsione.

Un altro cittadino marocchino, di anni 27, fermato dalla radiomobile, poiché scorrazzava a velocità sostenuta nel centro di Alassio, mettendo in pericolo la sicurezza delle persone e delle altre auto; oltre ad essere stato contravvenzionato per le plurime violazioni accertate è stato anche denunciato per guida in stato di ebbrezza.

Un giovane pregiudicato di Andora, di anni 30, sorpreso dai Carabinieri di Andora alla guida di un auto senza aver conseguito mai la patente e con la targa oggetto di furto perpetrato in Diano Marina. La sua condotta di guida ha destato perplessità agli operanti che non hanno esitato a fermarlo. Guardava in direzione di alcune abitazione in modo furtivo.

Un altro giovane marocchino, di anni 22, è stato sorpreso dai Carabinieri del Nucleo Operativo, dentro un bar, ed in seguito ad accertamento in tasca gli è stato trovato un coltello e denunciato successivamente per possesso ingiustificato di arma.

Infine una donna di anni 35 di Albenga è stata denunciata per truffa dai Carabinieri di Cisano sul Neva poiché con artifizi e raggiri si faceva consegnare dei prodotti floreali, ventilando, in modo fraudolento, lauti guadagni, mai conseguiti.

Il dispositivo è ancora in atto e continuerà nelle prossime ore in vista delle imminenti festività e del week end.

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci