Alassio, cambia strada la storica Via Crucis della Madonna della Guardia

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Alassio. Da monte Tirasso al centro di Alassio. Cambio di programma per la storica via Crucis alla Madonna della Guardia. Il programma del «cammino con Gesù verso il Calvario» ora avrà una cornice tutta nuova: sarà in mezzo alla gente. Partirà dalla Fenarina, attraverserà il Budello, per arrivare alla chiesa dei Cappuccini in piazza San Francesco. Alle 19, prima della Via Crucis, il vescovo Guglielmo Borghetti, incontrerà i giovani e proporrà una riflessione, prevista una cena frugale.

Ad organizzata ogni anno è l'Ufficio di Pastorale giovanile diocesano. «La novità – sottolinea il vescovo Guglielmo Borghetti - è questa. Oltre al fatto che sarà itinerante per la Diocesi da questo anno in poi». Dunque sarà una testimonianza di fede più collettiva e non una giornata di ritiro spirituale al Santuario che domina sul golfo di Alassio. Saranno sempre i giovani ad essere i protagonisti indiscussi della giornata di sabato 13 aprile, ovvero la vigilia della Domenica delle Palme. Un «programma alternativo» che risponde esattamente al tema pastorale del 2019 ovvero quello della Chiesa in mezzo alle persone. Niente più via Crucis alla Madonna della Guardia, come negli anni scorsi, ma un cammino di fede e di preghiera nel cuore della città. L’evento non perderà la sua originalità con i giovani pronti ad «invadere» Alassio con un percorso spirituale però inedito rispetto al passato. Ovviamente l’organizzazione del programma comporterà qualche accorgimento in più visto che il corteo di fedeli si terrà in un periodo di grande affluenza turistica. Il percorso ricalcherà quello compiuto durante il Corpus Domini di conseguenza non ci dovrebbero essere problemi per ottenere le autorizzazioni. Un’iniziativa sorta negli anni Settanta in seno all’Azione Cattolica e che in seguito, messa nelle mani della Consulta diocesana per le aggregazioni laicali, ha assunto una dimensione diocesana, divenendo un immancabile e atteso appuntamento del periodo pasquale.

G.B.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci