Alassio acquista le quote della Sat, parte l'operazione di house providing

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Alassio. Il Comune di Alassio mette un piede dentro la Sat, la Servizi Ambientali Territoriali. La giunta ha deliberato di acquistare 33.500 azioni della Spa per un importo di 49.915. Inizia così la nuova era del sistema di raccolta dei rifiuti in «house providing» che per Alassio inizierà da luglio. Tra tre mesi cesserà il contratto con l’Ati di Alassio Ambiente che era stato rinnovato per tre anni dalla passata Amministrazione.

La delibera della giunta dovrà ora passare al vaglio di un prossimo consiglio comunale. «Stiamo procedendo spediti perché vorremmo essere pronti al subentro il 14 luglio senza causare disagi all'utenza e al decoro della città peraltro in un momento di grande dinamismo turistico», spiega l'assessore all'Ambiente Giacomo Battaglia. Tra l’altro, a partire dall’autunno, è prevista l’avvio sperimentale. «La nostra intenzione – sottolinea il sindaco Melgrati – è quella di muoverci rapidamente verso una nuova soluzione. La scelta dell'in house provinding è garanzia di costi calmierati e di controllo diretto».

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci