Addio a don Mario Saettone, per lungo tempo parroco a Stella

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Stella. La Diocesi piange la scomparsa di don Mario Saettone che poche ore fa ha terminato la sua esistenza terrena all’età di 88 anni, nella sua abitazione di Albisola Superiore. E proprio nella cittadina dell’immediato ponente savonese don Saettone era nato il 21 luglio del 1930 e soprattutto qui, come del resto nel territorio di Stella, era molto amato e conosciuto. Dopo essere diventato diacono il 17 aprile 1954, era stato ordinato presbitero il 12 giugno dello stesso anno e tra i suoi primi incarichi vi furono quelli di mansionario della Cattedrale di N.S. Assunta a Savona e di vicario cooperatore della parrocchia di san Francesco da Paola a Villapiana. Nel settembre 1959 vi fu la prima nomina alla guida di una comunità, quella di san Martino vescovo a Carbuta, mentre a giugno del 1962 don Mario iniziò la sua lunga esperienza sul territorio di Stella divenendo la guida pastorale della località San Bernardo. Nel ‘64 fu anche economo spirituale della vicina realtà di San Giovanni e dalla fine del 1969 vicario economo di Santa Giustina. Nell’ottobre 1973 fu nominato direttore dell’Ufficio amministrativo della Curia diocesana e nel maggio ’74 divenne parroco di Gameragna. Nel 1984 fu nominato Canonico della Cattedrale di Noli e nel 1986 membro del consiglio affari economici dell’Opera diocesana pro clero. Alla fine del 1987 fu nella “sua” Albisola Superiore come vicario parrocchiale di san Nicolò e rettore della chiesa di san Pietro. Dal 1° ottobre 1996 tornò a Stella per guidare la parrocchia della località di San Giovanni, incarico che mantenne per quasi 19 anni, sostituito a inizio 2015, per sopraggiunti limiti di età, da don Giuseppe Pometto. I funerali di don Saettone saranno celebrati dal vescovo Calogero Marino giovedì prossimo 11 aprile alle 10 nella chiesa di san Nicolò ad Albisola Superiore.

La Diocesi ricorda con affetto anche padre Michele Alberta, scomparso nella giornata di ieri a Genova Pegli, dove era in pensione dopo aver operato nell’ultimo periodo come parroco. Padre Michele fu per tanti anni monaco nell’Abbazia di Finalpia nonché stimato docente di liturgia, insegnando a numerose persone, sia sacerdoti sia laici.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci