Ad Altare un weekend con i maestri del vetro

Borghetto Revisioni

Altare. Si riaccendono, ad Altare, le fornaci per la lavorazione del vetro soffiato. Sarà un intenso weekend di eventi quello in arrivo nel paese valbormidese, dove oggi si aprirà l’ottava edizione di Altare Glass Fest: una manifestazione nata per celebrare la più antica e nobile delle arti altaresi e che ogni anno richiama moltissimi appassionati.

«Come già accaduto negli ultimi anni, Altare Glass Fest ospiterà periodicamente, sino al prossimo autunno, vetrai di fama internazionale - spiegano gli organizzatori del museo del Vetro -. Protagonista del primo weekend, da oggi a domenica, sarà Jean-Marie Bertaina, che tutti potranno osservare al lavoro alla fornace dei giardini di Villa Rosa, in ogni giornata dalle 14 alle 18. Un maestro esperto, attivo sin dal 1964 a Biot, piccolo e affascinante paese sulle colline della Costa Azzurra, celebre per la produzione di vetri artistici».

Altare Glass Fest rievoca, così, la millenaria tradizione altarese della lavorazione del vetro soffiato, che ha reso il paese della Val Bormida famoso nel mondo: un ricco calendario di esibizioni, eventi e laboratori, che si potrà seguire anche sul sito web museodelvetro.org e sulla pagina Facebook ufficiale del museo del vetro. Eventi che, questo fine settimana, toccheranno anche il resto del paese: per domani e domenica, il museo organizzerà visite pomeridiane alla scoperta del borgo di Altare, con la sua storia millenaria, le chiese e il luogo di incontro tra Alpi e Appennini. Infine, ancora nella giornata di domenica, le vie saranno animate per tutta la giornata da bancarelle e punti di ristoro per l’annuale Fiera di Primavera, organizzata da Comune ed associazioni.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci