Accoglienza ai profughi, si cercano nuovi centri in Valbormida

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Calizzano. Nuovo progetto di accoglienza Sprar di Calizzano e Osiglia, ci sarà tempo sino alla prossima settimana per presentare le offerte da parte degli aspiranti gestori.

Scadrà infatti il 5 luglio il termine della gara per la presa in carico per tre anni dei servizi di accoglienza, tutela e integrazione destinati in totale a 20 richiedenti asilo. Calizzano, in qualità di Comune capofila per il nuovo progetto, che coinvolgerà anche Osiglia, aveva annunciato ad inizio giugno il bando per individuare il gestore. Il nuovo piano Sprar, che sarà avviato solo contestualmente alla chiusura dell’attuale struttura di accoglienza Cas presente in paese, prevede l’accoglienza per 12 ospiti a Calizzano ed 8 ad Osiglia. I due Comuni hanno annunciato che, con i futuri gestori, saranno valutate diverse iniziative destinate ai richiedenti asilo, dal proseguimento delle attività di pubblica utilità al coinvolgendo in iniziative collegate alla filiera del legno.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci