A Vado Ligure un muro per difendersi dalle mareggiate

Pista Kart Indoor Albenga

Vado Ligure. «Sembra un muro antisbarco dell’ultima guerra mondiale». Il commento di alcuni vadesi è riferito al nuovo manufatto in cemento armato, realizzato a protezione del Lido di Vado, la struttura in legno a servizio della spiaggia attrezzata comunale. Dopo i danni causati dalla violenta mareggiata di fine ottobre dello scorso anno, il Comune di Vado Ligure si era immediatamente attivato per ripristinare i danni subiti dallo chalet della spiaggia libera attrezzata Lido di Vado. Le onde avevano depositato all’interno del bar e dei locali adiacenti, una enorme quantità di sabbia, scavalcando la semplice ringhiera in legno. Inoltre la platea in cemento, di appoggio allo struttura, era in più punti erosa e scalzata dalla furia delle onde.
«I lavori si sono resi necessari - spiega Fabio Gilardi, assessore ai Lavori pubblici - per consolidare la struttura dopo i danni subiti, e per resistere alle future mareggiate, sempre più frequenti. La forma del manufatto di protezione, studiata dai tecnici, consente di far “girare” le onde, evitando il rischio di nuove erosioni alla base dello chalet della spiaggia attrezzata». E aggiunge:«E’ comunque già previsto, un intervento architettonico sulla nuova opera in cemento armato, per alleggerire l’attuale impatto visivo». Nel frattempo, poco distante dai bagni Lido di Vado, sono in corso i lavori di consolidamento strutturale della passeggiata a mare, danneggiata da due forti mareggiate. La somma spesa dal Comune, per rinforzare e proteggere il Lido di Vado è stata di 20 mila euro.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi