A Savona via al corso di “Ispettori dei ponti viadotti di I° livello”

Il corso è promosso dal Comitato Internazionale di Aggiornamento Sperimentale e Scientifico (CIAS) di Bolzano.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Savona. Nell'ambito dell'applicazione della direttiva emanata dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n° 293 del 15/06/2017, in materia di autorizzazioni alla circolazione dei veicoli eccezionali e dei trasporti in condizioni di eccezionalità, la Provincia di Savona ha organizzato, presso la sede di Palazzo Nervi, il corso di “Ispettori dei ponti viadotti di I° livello”, un percorso di formazione suddiviso in tre giornate, 9,10 e 11 maggio, rivolto ai tecnici che si dovranno occupare del censimento di ponti e viadotti presenti lungo le strade.

Il corso è promosso dal Comitato Internazionale di Aggiornamento Sperimentale e Scientifico (CIAS) di Bolzano.

“A partire dall’entrata in vigore della direttiva, la Provincia ha effettuato con proprio personale il censimento di tutte le strutture presenti sul territorio che numericamente superano le 470 unità, ha dichiarato il Vicepresidente con delega alla viabilità Luana Isella.

Il tema dei trasporti eccezionali e della sicurezza dei ponti è molto importante per un Ente territoriale impegnato a garantire l'assenza di rischi sulla rete stradale anche a tutela delle economie presenti sul territorio. Molto lavoro è già stato fatto, grazie agli interventi del nostro personale specializzato, per questo motivo ritengo che per potenziare e rendere costante l'azione di monitoraggio occorra ampliare il discorso della formazione anche ai professionisti presenti in zona e provenienti da altre province.

Il corso organizzato oggi a Palazzo Nervi risponde proprio a questa esigenza ovvero formare ispettori di ponti e viadotti, professionalità fondamentali per muoversi sulle strade in sicurezza e, al contempo, rappresentare un'opportunità di lavoro per quei tecnici chiamati a formulare pareri di transitabilità con portate certificate, su corridoi strategicamente importanti per il passaggio dei mezzi pesanti.”

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci