A Savona un incontro su "Geologia, Botanica e Zoologia del Priamàr"

Pista Kart Indoor Albenga

Savona. Oggi alle ore 17, presso il Civico Museo Archeologico, sul Priamàr di Savona, prosegue il Corso di Archeologia dell' Istituto Internazionale di Studi Liguri.

Questa volta si parlerà di "Geologia, Botanica e Zoologia del Priamàr". Gli esperti Fulvio Parodi, Mauro Brunetti e Gabriella Cirone illustreranno gli aspetti naturalistici del Priamàr e delle aree circostanti.

Negli ultimi 130 anni per troppo tempo (e in gran parte ancora ora) il Priamàr è rimasto isolato e separato dal mare (da quando l' industria siderurgica occupò tutte le aree circostanti la Fortezza), così sono in tanti a non ricordare che il Priamàr è innanzi tutto un imponente promontorio roccioso a strapiombo sul mare, con le falesie verticali che da 28-25 metri d' altezza dominano il profilo della costa. Nella conferenza si vedrà quale è stata la genesi geologica del promontorio e delle aree adiacenti e si illustrerà quale vegetazione e quale fauna si sviluppano e vivono sulle pareti strapiombanti delle scogliere e nelle diverse zone della Fortezza.

Va ricordato che gli aspetti geologici e naturalistici del Priamàr saranno certamente ben più evidenti e sotto gli occhi di cittadini e turisti quando saranno effettivamente applicati e rispettati il "Piano Urbanistico Comunale" e il "Piano Regolatore del Porto", approvati e vigenti da ben 14 anni (dal 2005), che destinano l' area ex-industriale compresa tra la Fortezza e il mare ad "area per spettacoli, sport, turismo e tempo libero". Quando cittadini a turisti riusciranno ad accedere a queste aree (finora a loro precluse) potranno vedere come sia imponente il promontorio roccioso del Priamàr, sul quale nacque la città di Savona, sostituita poi dalla grande Fortezza genovese. Su parte di queste aree si potrà tra l' altro realizzare uno stupendo percorso pedonale e ciclabile che colleghi i giardini pubblici di viale Alighieri con la vecchia darsena del porto di Savona. L'idea di questa nuova passeggiata viene sostenuta da più di vent' anni dalla "Consulta Culturale Savonese" e dalla "Consulta Comunale per il Priamàr", ma finora è rimasta sulla carta, nell' attesa che l' Autorità Portuale metta a disposizione le aree che attualmente gestisce, come previsto dall' accordo di programma che nel 2001 fu firmato tra il Presidente della Regione, il Sindaco di Savona, il Presidente dell' Autorità Portuale, il Presidente della Provincia, il Soprintendente ai Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria e il Provveditore regionale alle opere pubbliche, nel contesto dell' approvazione del progetto "Or.Sa.2000-Bofill" (...ma di quel progetto finora si è visto solo la costruzione degli edifici residenziali, e nient' altro).

Chi segue le lezioni teoriche del Quinto Corso di Archeologia potrà poi partecipare alla nuova campagna di scavi archeologici dell' antica cattedrale di Savona, sul Priamàr, che inizieranno nei mesi di maggio-giugno, su concessione del Ministero dei Beni Culturali e della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio e della Liguria.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi